copertina-oir-2019

Gli operatori rinnovabili del futuro. Una analisi comparata dei modelli di business per vincere la sfida della grid parity.

€ 2.000 IVA Inclusa

Direttore scientifico: Andrea Gilardoni, Marco Carta
Autori: Anna Pupino, Alessandro Spagarino, Giovanni Simoni
Lingua: italiano
Pubblicazione: giugno 2019

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
agici@agici.it

COD.: OIR-19. Categoria: , , . Tags: , , .

Descrizione prodotto

Il Rapporto OIR 2019 analizza modelli di business emergenti per vincere la sfida della grid parity in Italia. Ciò tramite un benchmark strategico e finanziario dei principali soggetti operanti nel mercato.

Lo studio è suddiviso in quattro parti:

La prima, descrive il mercato italiano delle rinnovabili attuale e prospettico attraverso un’analisi delle sue principali caratteristiche: capacità installata, produzione, consumi, evoluzione degli incentivi, prezzi dell’energia, etc.
Nella seconda, vengono presentati i principali dati economici, finanziari e operativi di un campione rappresentativo dei principali player attivi sul mercato: Utility locali integrate, Gruppi internazionali integrati, Indipendent Power Producers e Fondi di investimento.
Nella terza, vengono individuati e descritti i modelli di business vincenti per ogni cluster, esaminandone i margini di sviluppo e punti di forza e di debolezza grazie anche all’esposizione di casi studio rilevanti.
Infine, viene trattato il tema dei possibili sentieri di sviluppo dei sistemi di accumulo elettrochimici, con particolare attenzione di sistemi collegati ai “punti più critici” delle reti elettriche di distribuzione ad ogni livello di tensione (AAT, AT, MT e BT) e di sistemi direttamente o “virtualmente” collegati ad impianti di produzione che impieghino FER Non Programmabili. Ciò alla luce degli ambiziosi obiettivi in tema di rinnovabili posti dal Piano Nazionale Integrato Clima Energia.

 

 

Recensioni

Non ci sono recensioni, vorresti inviarne una tua?

Scrivi la prima recensione per “Gli operatori rinnovabili del futuro. Una analisi comparata dei modelli di business per vincere la sfida della grid parity.”

*