2015-4-08

Articolo – Rifiuti di imballaggio e concorrenza: lo spinoso tema del riconoscimento dei c.d. “sistemi alternativi” a CONAI

€ 10 IVA Inclusa

Autori: Serena Corbetta
Pubblicazione: novembre 2015
Lingua: Italiano
Pagine: 7

COD.: 04.2015.08. Categoria: , , . Tags: , , .

Descrizione prodotto

L’articolo illustra i recenti sviluppi di giurisprudenza e prassi relativamente al riconoscimento dei sistemi di organizzazione e raccolta di rifiuti da imballaggio alternativi (o in concorrenza) al consorzio Conai. Al riguardo, si è conclusa l’istruttoria avviata dall’AGCM nel luglio 2014 per valutare la compatibilità con la disciplina antitrust di alcuni comportamenti assunti da Conai (e Corepla) nel mercato dell’organizzazione della gestione dei rifiuti da imballaggio in plastica. Sul tema è anche recentemente intervenuto il TAR Lazio (sentenza n. 10161 del 23 luglio 2015); entrambi i provvedimenti ribadiscono che il riconoscimento dei sistemi alternativi debba essere condotto in maniera terza e imparziale rispetto alle valutazioni espresse da CONAI nel corso dell’istruttoria di cui all’art. 221 del d.lgs. 152/2006. Ciò pone a evidenza il tema di chi debba compiere tale riconoscimento. Al di là degli aspetti giuridici, pur rilevanti, preme ricordare che il Conai ha svolto negli anni un ruolo di grande rilevanza e a costi certamente più contenuti rispetto a sistemi analoghi in altri Paesi e ciò grazie anche alla posizione di sostanziale monopolio delle filiere di materiali che a esso fanno capo. Ciò non toglie che sia nell’interesse collettivo lasciare spazi a possibili altri operatori, perché è proprio attraverso il confronto (ma un vero confronto…) che si possono migliorare le performance a tutto vantaggio dei consumatori e del Paese.

Recensioni

Non ci sono recensioni, vorresti inviarne una tua?

Scrivi la prima recensione per “Articolo - Rifiuti di imballaggio e concorrenza: lo spinoso tema del riconoscimento dei c.d. “sistemi alternativi” a CONAI”

*